Il diritto di arrabbiarsi.

E’ quello che ti consente di urlare più forte che puoi, di sbattere la porta di casa senza fregartene di cosa ti possano dire. Di fare la valigia e scappare. Quello che per una volta ti fa mettere da parte il tuo buonismo, che te ne fa fregare dei soliti << prova a capirli/così li ferirai>> e ti fa pronunciare ben bene,forte e chiaro: MA VAFFANCULO.

Perché troppe volte abbiamo dato tempo e spazio quando eravamo noi ad averne bisogno, perché troppe volte siamo crollati solo a letto e mai davanti agli altri, perché tanto eravamo noi i più forti. Perché troppe volte neanche un film o il nostro libro preferito o la musica ad alto volume sono riusciti a farci calmare,eppure abbiamo serrato i pugni e ingoiato lacrime senza che nessuno se ne accorgesse mai.  E anzi,nel bel mezzo della tempesta, abbiamo indossato il nostro miglior sorriso e consolato chi avrebbe meritato solo i nostri peggiori insulti,che invece davamo a noi stessi. E abbiamo concesso “l’ultima possibilità” che non è stata mai davvero l’ultima,fin quando sono stati gli altri a non darci possibilità alcuna. E abbiamo perdonato senza mai riuscire a dimenticare e abbiamo detto che è passata quando ancora bruciava. E lo abbiamo detto non perché ce ne volevamo convincere,ma perché nel nostro insensato altruismo sapevamo che quelle erano le parole che più potevano far comodo agli altri,mai a noi stessi. O a volte non abbiamo detto proprio nulla. Abbiamo respirato giusto per evitare di soffocare e galleggiato giusto per evitare di affondare.

Dovremmo concederci di più,il diritto di arrabbiarci. Per ricordarci che anche i supereroi si tolgono la maschera e affondano stanchi sul divano,deponendo le armi. E anzi,credo che a volte sia più salutare dirci o sentirci dire proprio che siamo deboli, che anche noi possiamo crollare e che soprattutto ne abbiamo il sacrosanto diritto,perché no,non siamo super-eroi.

E dovremmo urlare una seconda e una terza volta “non ce la faccio più” quando alla prima ci hanno detto “ce la fai”. E dovremmo sbattere la porta più forte e più volte se ci hanno detto che siamo dei folli e se non ci hanno lasciato andare lì dove volevamo essere: in pace e da noi stessi. E dovremmo mettere da parte il nostro buonismo e sovrastare quei <<prova a capirli/così li ferirai>> con un più chiaro e forte: MA VAFFANCULO.
images
527121_522023498_clavicle-thinspo_H213548_L

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...