To do list

Saaaaaaaaalve. Visto che anche per me è giunta l’estate, ho pensato di aprire una nuova rubrica nel blog, così da ricordarmi che non posso campare nella nullafacenza e che anzi, anche i giorni di spasso devono avere un senso. Ho passato troppe estati al liceo solo dormendo, e mi pento di aver speso tutto quel tempo a disposizione tra il letto e il divano. Che poi vabbè, qualche post fa vi scrissi che desideravo poltrire, ma sono una contraddizione e dopo cinque mesi (uhuh, il complimese è esattamente oggi) questo non dovrebbe più stupirvi. Ergo, ogni mese CIRCA (non so se svampita come sono riuscirò a rispettare sempre questo ritmo) scriverò una to-do-list. Non so se l’idea l’abbia già avuta qualche altro blog, sicuramente sì perché figuratevi se da anni di piattaforme nessuno abbia mai pensato a una cosa del genere. Cooomunque bando alle ciance,

Cominciamo:

1. Comprare una batteria al computer. Esssssì dai, sono contro il consumismo e se compro una batteria al computer posso dargli la possibilità di vivere ancora qualche annetto, forse. Ci sono affezionata, non posso lasciarlo morire quando ha ancora possibilità di vita. Risparmiare, sempre.

2. Finire I promessi sposi. Non storcete il naso. L’avrei dovuto finire per l’esame di letterature comparate, e poiché non ci sono riuscita (sto al 24esimo capitolo su 38) e credo sia pessimo che un italiano e ancor più una studentessa di lettere non abbia letto un romanzone del genere, voglio,devo finirlo. L’edizione che sto leggendo è della Bur ed è ottima, ci sono le immagini posizionate come Manzoni voleva, note e saggi interessanti. Tra l’altro, lo lessi (e non finii) al liceo ma è stato come leggerlo per la prima volta. E ne sono rimasta piacevolmente sorpresa. Come disse Calvino “Ho amato I promessi sposi perché prima li odiavo”

3. Iniziare la tesi. Ecco, magari non solo iniziarla ma lavorarci un bel po’, altrimenti addio laurea. Per scaramanzia non vi dico l’argomento, ma mi piace da morire!

4. Vedere almeno due film dalla mia lista, che poverina non è stata calcolata causa esami.  Uno sarà sicuramente di Woody Allen,credo “Manhattan”,l’altro sarà probabilmente “Ultimo tango a Parigi” .

5. Leggere “Se una notte d’inverno un viaggiatore”. Ormai è diventata un’ossessione.

6.Rilassarmi. Sì, lo annoto perché spesso dimentico di farlo. Relax fisico e soprattutto mentale. Devo impormelo.

 

Che dite? E’ una lista ansiogena? Se sì, siete liberi di dirlo, se vi piace siete liberi invece di utilizzarla nel vostro blog, citando la fonte semmai!

 

Annunci

8 thoughts on “To do list

  1. Mi sembra un’ottima idea per crearsi degli obbiettivi ^.^ lo farei anche io se solo non fosse già una mania che sto cercando di sconfiggere xD quando abusi delle liste poi loro iniziano a radicarsi un po’ troppo nella routine… Ma questa è solo la mia esperienza 😉

    Mi piace

      1. No guarda le liste sono utilissime, solo che col tempo per me si sono trasformate in un fattore di ansia, qualche volta panico… Comunque si, rilassarsi è utile posizionarlo al numero 1 !! 😊

        Mi piace

      1. Non si può recuperare infatti ed è inutile illudersi di trarne un insegnamento, è perso e basta. Una cosa però l’ho imparata: posso fare anche il contrario, tutto ciò che serve sono le motivazioni…

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...