“Se una notte d’inverno un viaggiatore”…e poi?

Quando si inizia un libro, una delle prime cose che mi salta in mente è sapere il finale. Finale che poi, arrivata all’ultima pagina cerco sempre di fare in modo che non si sveli prima che il mio occhio ci giunga. Questa volta, Italo Calvino, mi ha beffata. Per ben dieci volte, sono andata alla ricerca di un finale, senza mai poterci arrivare: è stato terribilmente frustrante. Vi spiego: ho terminato “Se una notte d’inverno un viaggiatore”. Il romanzo racconta dell’avventura di un Lettore che per un motivo o  per un altro inizia a leggere dieci romanzi diversi senza però riuscirli a finire. Il libro è dunque intervallato dalla trama dell’avventura del Lettore (con una Lettrice che incontra in libreria) con gli inizi dei romanzi che il Lettore si ritrova a leggere. E’ un vero e proprio gioco letterario in cui Calvino mette in scena tutte le sue abilità di scrittore: non bisogna dimenticare che per dieci volte deve utilizzare dieci stili diversi e dieci trame che non hanno niente a che fare l’una con l’altra.

Quando il romanzo inizia con “Stai per iniziare “Se una notte d’inverno un viaggiatore””, il lettore è già nella storia, senza neanche saperlo; percorre le prime pagine come le percorre il Lettore, quello protagonista. E così si continua, in un vortice senza fine, da un romanzo all’altro, avendo come punto di riferimento il solo vagabondare del Lettore e della Lettrice. Inutile dire che questa identificazione del Lettore con il lettore è palesemente voluta, visto che alla Lettrice viene dato un nome (Ludmilla), mentre al Lettore no, cosicché chi legge si senta il Lettore, e basta. La fantasia di Calvino è irrefrenabile, si agita di pagina in pagina: riesco facilmente ad immaginarlo, dopo anni di silenzio letterario, a gettar fuori tutto quello che le sue idee avevano accumulato in quegli anni. Chissà se l’idea non gli sia venuta proprio dai suoi tentativi di scrivere. Sicuramente il suo stile è ancora una volta riconoscibile: chiaro, le parole giuste al posto giusto, nessuna sbavatura, nessuna virgola lasciata al caso, e tuttavia un’impressionante quanto complicata naturalezza. C’è chi dice che sia stato esagerato, che manda troppo a destra e sinistra, e forse è vero, forse è un romanzo eccessivamente creativo. Eppure, non l’ho abbandonato. Eppure, mi è piaciuto. E’ lo stile di Calvino che ti fa venir voglia di continuare: quei dieci romanzi non finiti sono di per sé romanzi compiuti, non hanno bisogno di nessun finale, perché sono perfetti in sé, sono parti di un tutto completamente organico. Sembrerà paradossale, ma ciò che tiene unito dieci romanzi e altrettanti capitoli,(dodici, anzi) è proprio la lettura: impossibile non riflettersi nella Lettrice accanita, quella di cui il Lettore osserva la casa pensando “La tua casa, essendo il luogo in cui tu leggi, può dirci qual è il posto che i libri hanno nella tua vita, se sono una difesa che tu metti avanti per tener lontano il mondo di fuori, un sogno in cui sprofondi come in una droga, oppure se sono dei ponti che getti verso il fuori, verso il mondo che t’interessa tanto da volerne moltiplicare e dilatare le dimensioni attraverso i libri.”

E’ un romanzo sul piacere della lettura, come disse Calvino stesso, sulle infinite possibilità che essa ci offre e che ci sono sottratte, perché leggere è qualcosa che “non è presente perché non c’è ancora, qualcosa di desiderato, di temuto, possibile o impossibile, leggere è andare incontro a qualcosa che sta per essere e ancora nessuno sa cosa sarà… “.

 

 

Advertisements

7 thoughts on ““Se una notte d’inverno un viaggiatore”…e poi?

      1. Ho letto l’intera trilogia, compresi “Il cavaliere inesistente” e “Il visconte dimezzato”, ma concordo, “Il barone rampante” è quello che preferisco anche io 😉
        Un sorriso per una serena serata 🙂

        Liked by 1 persona

  1. Con questo romanzo Calvino è stato abilissimo a raggirarci facendo leva sulla nostra passione per la lettura: ci invita ad inseguirlo fra le pagine, si moltiplica e ci getta in un labirinto semplicemente geniale.

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...