Una parola a settimana

Ciò che sto per fare io tra poco:

Leggere: dal latino legere, raccogliere, da cui poi si intese quasi “raccogliere i suoni” o più avanti le parole scritte su carta.
La lettura stessa quindi può essere considerata come l’azione di “raccogliere” e come ho letto da qualche parte, visto che leg- è anche alla base del termine lògos, che vuol dire ragione, discorso etc, legere potrebbe avere in sé il significato di “cogliere”, capire, ciò che è nel testo.
Le parole di quale libro raccogliete stasera? 🙂
Io dalla biblioteca ho preso in prestito Frankestein 🙂
Annunci

2 thoughts on “Una parola a settimana

  1. Io sono quasi a metà de “la zona cieca” di Chiara Gamberale.
    Non è da molto che ho scoperto questa autrice e devo dire che il suo modo di scrivere mi piace, ma allo stesso tempo mi mette un po’ d’ansia e malinconia. La conosci?

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...