Chiara, Fedez e i social

chiara-kJ1B-U1100264787280019H-1024x576@LaStampa.it.PNGIo per Fedez e Chiara Ferragni faccio il tifo. Paradossalmente, la cosa più facile da fare in questo momento è criticare. Criticare una coppia che condivide tutto sui social (come se metà delle coppie normali non lo facciano), criticare che la richiesta di matrimonio venga fatta in pubblico e non lontano dai riflettori (come se l’atmosfera dell’arena di Verona, sotto la pioggia, con milioni di persone ad alzare dei cuori sia troppo da vita di tutti i giorni), criticare che sia addirittura una coppia finta (come se lei avesse bisogno di Fedez per avere popolarità e lui avesse bisogno della Ferragni per vendere cd ma soprattutto come se a trent’anni entrambi siano troppo disperati per non potere avere l’amore che vogliono). Credo, molto più semplicemente, che può capitare che due persone famose s’innamorino. Lui rapper, lei fashion blogger. Non voglio sindacare su quanto lui possa essere definito rapper, su quanto il lavoro di lei sia accettabile o meno perchè poi non può essere classificato lavoro e vaiconlesolitetiritere : sono due persone che sul mercato funzionano, che piacciono e che pure ogni giorno affrontano le critiche di chiunque, più o meno fregandosene. Due prodotti del mercato? Può darsi. Ma la loro vita condivisa su Instagram, per quanto filtrata possa essere, non può essere completamente falsa, sarò ingenua io a pensarlo. Sono due persone che, come tutti gli altri “vip” del mondo, hanno una vita pubblica e una privata, e che poi abbiano deciso di rendere anche la loro vita pubblica visibile al resto del mondo non per questo significa che debba essere falsa, o un prodotto del mercato o qualsiasi altra cosa. E’ vero che più i fan visualizzano più si è famosi, ma è anche vero che la falsità non funziona a lungo e che se tutto fosse una messa in scena sarebbe davvero tutto costruito con estrema pignoleria. A quale fine? Il denaro? Nessuno dei due mi sembra così a corto. Il punto è quello di partenza: è facile, davvero facile attaccare sempre e comunque. Ma soprattutto, il punto è che potrei mettere una mano sul fuoco, ma anche tutte e due, che tre quarti delle persone che criticano Fedez e la Ferragni sono gli stessi che vanno alla disperata ricerca di consensi e che se solo avessero la possibilità di trascorrere un giorno alla Chiara Ferragni non starebbero lì a fare tante critiche. Ricordo un film, Come tu mi vuoi, con Cristiana Capotondi. Lei, Giada, bruttina, studentessa modello che critica la società di oggi, del “tutto in mostra”, la società che comunica “non più con le parole ma con le immagini”. A Giada basterà innamorarsi di un fighetto romano per voler desiderare la sua vita, i vestiti d’alta moda, a difendere con le grinfie la sua camicetta scollata per diventare assistente all’università. Ecco, io credo che siamo tutte un po’ Giada: abbastanza svegli da criticare, ma anche con la presunzione di saper dire NO ad un mondo che in realtà ci attrae, che ci fagociterebbe in un attimo se solo ci accostassimo, noi che ci entusiasmiamo o siamo silenziosamente compiacenti quando un nostro stato ha un boom di like. Noi, esattamente come Chiara, come Fedez, come chiunque, siamo alla disperata ricerca di consenso. Forse, le “persone famose” sono addirittura più giustificabili, perché avendo conosciuto il successo temono di poterlo perdere da un momento all’altro,hanno più da perdere, insomma. E Chiara Ferragni i Like li ha, eccome. Ed è questo che ci fa andare così in bestia: ci chiediamo cos’abbia lei in più di noi, perché “siamo tutti bravi a mettere le foto su Instagram”, beh, a quanto pare non lo siamo abbastanza, a quanto pare non abbiamo trovato la giusta chiave come lei, come theblondesalad il cui nome ora è praticamente un marchio. Cosa vogliamo criticare? Che lei ci metta solo la faccia ma che abbia un intero staff dietro? Ed esattamente…lei cosa dovrebbe farci? Vogliamo criticare che ha fatto un business della propria vita? Non è un attimino questo il senso sinistro ed oscuro di ogni social? Chi usa i social solo e soltanto per comunicare e non per fare una piccola, minuscola mostra della propria personalità?  Sarà una realtà triste, inaccettabile, ma è ciò che vale oggi. Ieri sera l’annuncio in diretta del fidanzamento ufficiale. A mio avviso, l’atmosfera c’era, l’anello pure, l’amore si vedrà. Loro intanto si godono il momento, la riccanza, e tutto ciò che ne potrà seguire. Peace and love.

Annunci

5 thoughts on “Chiara, Fedez e i social

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...